Top

Terme Sensoriali di Chianciano: colori, profumi, chakra e gusto!

Le Terme di Chianciano, in Toscana, sono molto conosciute e sempre state rinomate per le benefiche acque termali, amiche in modo particolare dell’apparato digerente. Ma io provato una cosa diversa, particolare, e soprattutto unica in Italia: le Terme Sensoriali!

All’interno del grande parco termale dell’Acqua Santa a Chianciano Terme, sorge infatti una struttura che si basa sulla naturopatia, coniugando i chakra con soluzioni architettoniche modernissime e di grande impatto.

Terme Sensoriali: naturopatia e chakra

Mentre facevo il primo giro della struttura accompagnata dal gentilissimo personale che mi spiegava a cosa servissero le varie aree benessere, ho subito capito che non mi trovavo alle “solite terme”, ma in una concezione molto più olistica e all’avanguardia del concetto di terme.

Il nome Terme Sensoriali infatti sta proprio ad indicare l’importanza di tutti i sensi per raggiungere il benessere psico-fisico, unito naturalmente alla pregiata acqua da fonte naturale.

Alle Terme Sensoriali ci sono ben 20 stanze e attività tra le quali creare il proprio percorso: idromassaggi, vasca di acqua salina, la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash, le saune etrusca e finlandese, il bagno turco, le docce emozionali e nebbie fredde, la fonte dell’Acqua Santa, l’aromaterapia energizzante e rilassante, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp, la stanza del silenzio interiore che riporta al grembo materno, un bellissimo giardino esterno ed una sala relax dotata di tisane e vista sul parco.

Il wellness a per la mente e per il corpo!

Colori, profumi, giochi d’acqua e di luci ovunque. Ne sono rimasta davvero affascinata!

Depurativo, energizzante, riequilibrante, rilassante: i percorsi termali

La cosa intelligentissima, che in molti altri posti purtroppo non fanno, è di consegnare gratuitamente un piccolo depliant su cui sono indicati vari percorsi benessere (depurativo, energizzante, riequilibrante, rilassante) di modo che tutti possano trarre il massimo beneficio da questa esperienza secondo le proprie necessità, e fare davvero bene a se stessi.

I percorsi benessere indicano l’ ordine delle stanze e attività da fare e il minutaggio.
Non immaginate quanti pasticci tra caldo-freddo, dentro-fuori ho visto fare alla gente in altri posti…penso che fossero usciti più stanchi di come erano entrati!

Per cui questa attenzione all’ospite mi è davvero molto piaciuta.

Il percorso del Gusto del professor Nicola Sorrentino

Un’altra novità meravigliosa è l’aggiunta del 5 percorso: quello del gusto! Il professor Nicola Sorrentino, direttore scientifico delle Terme Sensoriali e specialista in Scienza dell’Alimentazione e Dietetica, in Idrologia, Climatologia e Talassoterapia, ha ideato un salutare percorso a buffet, perfetto per reintegrare i nutrimenti e sali minerali, senza appesantire e poter proseguire nella nostra giornata dedicata al benessere.

Il menù è a base di ingredienti rigorosamente stagionali, biologici e a Km 0, in cui cereali, verdure, proteine e vitamine sono perfettamente equilibrati.
Non mancano ovviamente due eccellenze toscane come olio evo e un bicchiere di vino delle fattorie circostanti. Un pranzo buonissimo!!

Anche qui possiamo notare l’importanza della cromoterapia, dai colori pastello dell’arredamento alla palette dei cibi. Si dice che prima di tutto si mangia con gli occhi no? E non è solo un detto, è una verità scientifica.

Weekend benessere tra la natura Toscana

Tra le stanze che mi hanno colpita di più ci sono:

La Piramide Energetica: una piramide tutta in travertino, realizzata con un lato orientato verso nord secondo le proporzioni della piramide di Cheope, la più grande ed antica delle tre piramidi della necropoli di Giza.
La “piramidologia” sostiene che le piramidi siano in grado di convogliare l’energia cosmica per far crescere in fretta i vegetali, purificare l’acqua inquinata, accelerare la cicatrizzazione delle ferite, curare lo stress e gli stati di insonnia.

Il Melmarium: anch’essa in travertino locale, è la grotta delle argille dove ci sono tre fanghiere da cui si attinge il prezioso fango termale, arricchito da fitoessenze profumate rilassanti, energizzanti o depurative.
Indubbiamente cospargersi viso e corpo di fango è fin da bambini una delle attività più divertenti. E anche questo non è un caso, bensì un vero rituale liberatorio!
Dopo essere passata nel caldarium ed essermi ripulita con una bella doccia, la mia pelle ha tutto un’altro aspetto! Pulita, senza brufolini, punti neri o squame morte, liscia e rinvigorita! Wow!!!

Cromo- e Musico-Terapia: sdraiata su una comoda chaise longue, mentre ascolto della musica mi lascio coccolare dai vari colori che vengono diffusi nel “cielo” e nella stanza.
Vengono diffusi 7 colori corrispondenti ai 7 chakra, i centri energetici dell’organismo, ad ognuno dei quali, come saprete, sono collegati organi, parti del corpo, sistema nervoso e flusso sanguigno.
I 7 chakra sono i principali veicoli attraverso i quali il corpo prende energia dall’esterno e la trasporta ai diversi organi ed ognuno ha frequenze vibratorie diverse che appartengono anche ad un colore, un odore, una nota musicale. La cromoterapia dei chakra ha quindi la funzione di riequilibrare questa frequenza vibratoria.
Ogni bagno di colore dura 3 minuti, al termine dei quali, sfumando, si passa al successivo, per un totale di 21 minuti. Fantastico!

Un’altra zona dove mi è piaciuto tantissimo stare è la Vasca Salina: l’acqua a 38°C accentua l’effetto decontratturante di muscoli e mente, e per osmosi fa benissimo alla cellulite.

Ora capisco appieno il significato del nome Terme Sensoriali. Non sono “andata alle terme”, ma ho vissuto un’esperienza totale, piena, sensazionale, indimenticabile!

Dove dormire a Chianciano Terme

Durante il mio soggiorno a Chianciano Terme ho soggiornato presso il delizioso Hotel Villa Gaia, appena ristrutturato, dal carattere giovane, allegro e colorato!
Guardate anche qua l’importanza della cromoterapia: il colore principale scelto dall’hotel è l’arancione, colore dell’ottimismo e della creatività! Infatti fare colazione in questa sala piena di graziosi oggettini e coi raggi del sole che filtrano dalle vetrate…direi che è davvero un ottimo inizio!

Bradi Toscani: il miglior cibo biologico Toscano

La sera sono andata a cena da BradiToscani, posto che unisce tutte le eccellenze del territorio, dai salumi ai formaggi, dal miele alle composte, dai vini Toscani alle birre artigianali e il principe olio extravergine di oliva!
Situato in una ex-macelleria di alto livello, tra gli originali muri di marmo di carrara e banchi da lavoro, Bradi Toscani è il progetto dei tre fratelli Riccardo, Valerio e Leonardo, titolari dell’azienda agricola Le Fontanelle.
Oltre al pregiatissimo olio evo e Chianti, mi raccontano come negli ultimi vent’anni si sono impegnati nell’allevamento brado di suini di razza Cinta senese, razza autoctona presente sul territorio da secoli!

Negli anni, entrando in contatto con tante piccole realtà di veri e propri artigiani dell’agroalimentare, hanno deciso di riunire alcuni tra i migliori rappresentanti in un unico risto-delicatessen/punto-vendita per far conoscere ad un pubblico più ampio questi sapori perduti della tradizione, e trasmettere il messaggio di un cibo sano, locale, vivo, totalmente naturale e biologico.
Ed io ho subito capito che era il momento di un’intervista! (la pubblicherò nei prox giorni sul mio fb!)

Grazie Chianciano Terme, grazie Toscana, sei sempre splendida e autentica, in ogni angolo e in ogni ambito!

Sito Terme Sensoriali: www.termesensoriali.it

Hotel Villa Gaia: www.albergovillagaia.it

BradiToscani: www.braditoscani.it